Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Fondo perduto, da specificare i dati su agricoltura e pesca

Non hanno carattere generale gli aiuti del Temporary framework ad agricoltura e pesca.

I contributi a fondo perduto e gli altri aiuti fiscali concessi nel 2020 nell'ambito del Temporary framework devono trovare rappresentazione nel quadro RS. Se i settori dell'aiuto sono agricoltura o pesca, in colonna 15 del rigo RS401, devono essere indicati i codici “4” (Agricoltura) o “5” (Pesca).

La conferma giunge dalla direzione regionale della Lombardia dell'agenzia delle Entrate in risposta all'interpello 904-2170/2021 presentato da un agricoltore beneficiario del contributo a fondo perduto ex articolo 25 del Dl Rilancio. L'opinione dell'Agenzia era già trapelata dalla risposta del direttore Ernesto Maria Ruffini ai Garanti dei contribuenti che sollecitavano l'eliminazione, o per lo meno la riduzione, delle informazioni da riportare nel quadro RS relative agli aiuti ottenuti per fronteggiare l'emergenza.

La questione non era del tutto scontata. Difatti, la gran parte degli aiuti per il dilagare della pandemia sono stati concessi nel rispetto del «Quadro temporaneo» in base all’articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del Tfue, in virtù del quale possono essere dichiarati compatibili con il mercato interno gli aiuti destinati «a porre rimedio a un grave turbamento dell'economia di uno Stato membro». Oltretutto «il turbamento deve colpire la totalità o una parte importante dell'economia dello Stato membro», non soltanto alcuni comparti produttivi o alcuni territori.

Sulla scorta di tale precisazione, l'istante aveva ritenuto che gli aiuti erogati di cui al «Quadro temporaneo» avessero natura generale e pertanto, indipendentemente dal comparto produttivo, riconducibili al codice “1” (Generale).

La soluzione interpretativa proposta trovava conforto nel fatto che gli aiuti specifici per agricoltura e pesca non hanno carattere generale poiché, a differenza di quanto previsto dal Temporary framework, «destinati ad agevolare lo sviluppo di talune attività» ai sensi dell'articolo 107, paragrafo 3, lettera c), del Tfue.

La compilazione del rigo RS401 è richiesta perché gli aiuti di Stato fiscali, automatici o semiautomatici, possano essere registrati dall'agenzia delle Entrate nel registro nazionale degli aiuti di Stato dal quale, in base all'articolo 3, comma 4, del decreto del Mise 115/2017, restano escluse le informazioni relative agli aiuti nei settori agricolo e della pesca che, al contrario, devono confluire nei registri Sian e Sipa.

Con la risposta ai Garanti era già stato chiarito che l'indicazione del settore è indispensabile per individuare il registro (Rna, Sian o Sipa) al quale inviare i dati e per la verifica del rispetto dei massimali previsti dai regolamenti unionali. Coerentemente con ciò, la Dre Lombardia ha ribadito che, anche se gli aiuti di cui alla Comunicazione C(2020) 1863 final sono destinati alla generalità delle imprese, tra queste sono comprese le imprese agricole e della pesca per le quali, ai sensi del punto 22 della sezione 3.1, sono previsti diversi e più contenuti massimali degli aiuti fruibili.

Fonte: Il Sole 24Ore, Norme e Tributi del 21 settembre 2021

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati