Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Incentivi all'attrazione di investimenti

La Regione Friuli Venezia Giulia eroga contributi per l'attrazione di nuovi insediamenti.

Sono beneficiarie degli incentivi per l’attrazione degli investimenti le imprese manifatturiere e del terziario avanzato esterne alla regione, che alla data di presentazione della domanda di incentivo hanno sede legale e operativa al di fuori della regione Friuli Venezia Giulia.

Gli incentivi sono rivolti a imprese che si insediano nel territorio della Regione Friuli Venezia Giulia per la realizzazione di nuovi investimenti.

Gli investimenti devono possedere i seguenti requisiti:

  • possono prevedere anche la realizzazione di lavori edili;
  • aumentare la capacità competitiva delle imprese e delle filiere di interesse regionale, anche con riferimento ai mercati esteri;
  • introdurre nuovi prodotti e nuovi servizi, nonché di nuovi metodi per produrli distribuirli e usarli;
  • migliorare le performance ambientali dell’impresa;
  • comportare l’adozione di iniziative di responsabilità sociale di impresa che tengano conto dell’impatto dell’attività produttiva sul mercato, sul luogo di lavoro, sull’ambiente e sulla società nel suo complesso;
  • migliorare gli standard di efficienza energetica conseguito mediante investimenti realizzati in proprio o tramite Energy Service Company;
  • comportare un impatto occupazionale;
  • prevedere un investimento minimo di 7.000.000 euro in un nuovo stabilimento o nell’adeguamento di uno stabilimento esistente;
  • comportare un significativo impatto sull’indotto in termini di commesse per la realizzazione di opere, servizi, collaborazioni e forniture, nei primi 3 anni, pari alla sottoscrizione di almeno venti contratti con imprese locali per le piccole e medie imprese e di almeno cinquanta contratti per le grandi imprese;
  • soddisfare un vincolo di destinazione almeno settennale. 

Sono ammissibile le spese relative a

  • investimenti relativi a costi in attivi materiali, immateriali, costi salariali e costi per la realizzazione di opere edili, realizzati in zone assistite ed in zone non assistite a finalità regionale, come disciplinati, rispettivamente, dagli articoli 10 e 11 del Regolamento;
  • investimenti in progetti di tutela ambientale destinati all’attività produttiva esclusivamente per autoconsumo;
  • spese in de minimis, secondo l’elencazione di cui all’articolo 12 del Regolamento.

La dotazione finanziaria è pari a 1.000.000 euro per l'annualità 2022.

Le domande devono essere presentate entro le ore 16:00 del 31 dicembre 2021, all'indirizzo PEC economia@certregione.fvg.it.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati