Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Contributi per investimenti settore vitivinicolo

È in pubblicazione sul Bollettino della Regione Puglia il bando per la realizzazione di investimenti nel settore vitivinicolo, ai sensi della Campagna 2022/2023.

Beneficiano le micro, piccole, medie, intermedie e grandi imprese che svolgono almeno una delle seguenti attività:

  • la produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da esse stesse ottenute, acquistate, o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • la produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • l’elaborazione, l’affinamento e/o il confezionamento del vino conferito dai soci, e/o acquistato anche ai fini della sua commercializzazione. Sono escluse dal contributo le imprese che effettuano la sola attività di commercializzazione dei prodotti oggetto del sostegno;
  • la produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori qualora la domanda sia rivolta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione.

Gli interventi finanziabili riguardano:

  • Realizzazione di punti vendita e sale degustazione extra aziendali dei vini regionali sul territorio regionale e nazionale:
    • ristrutturazione ed ammodernamento dell’immobile;
    • arredi e materiali informatici.
  • Attività di e-commerce - “Cantina virtuale”:
    • Piattaforme web finalizzate al commercio elettronico.
  • Logistica a sostegno della filiera vitivinicola:
    • Show-room (locale aziendale destinato all’esposizione del vino);
    • realizzazione/adeguamento di piattaforme logistiche (per razionalizzare e meglio organizzare la catena trasporto – stoccaggio del prodotto imbottigliato e/o confezionato – distribuzione in modo strategico, garantendo una penetrazione efficace delle merci sui mercati nazionali ed internazionali).

Il contributo a fondo perduto concesso ammonta a:

  • micro, piccole e medie imprese: massimo 40% della spesa effettivamente sostenuta. Nelle Regioni in cui si applica l’obiettivo convergenza, il
    contributo erogabile può essere disposto nel massimo del 50% della spesa effettivamente sostenuta;
  • imprese intermedie: contributo al 20% della spesa effettivamente sostenuta. Nelle Regioni in cui si applica l’obiettivo convergenza, il contributo erogabile può essere disposto nel massimo del 25% della spesa effettivamente sostenuta;
  • grande impresa: contributo massimo erogabile è pari al 19% della spesa sostenuta.

Il termine per la presentazione nel SIAN da parte dei richiedenti delle domande di aiuto è fissato alla data del 30 settembre 2022.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati